ivan antonio rossi - producer | engineer | sound designer

Servizi

• Recording: per la registrazione preferisco scegliere di volta in volta lo studio più adatto: a seconda del progetto, del numero dei musicisti coinvolti, della tipologia della sessione (live recording, overdubbing, situazione mista). Mi appoggio regolarmente ad alcuni studi (puoi trovare qui la lista), ma la band, l’artista o il produttore, possono naturalmente proporre opzioni diverse, che valuteremo assieme.

Se le condizioni lo permettono, mi piace lavorare anche in spazi alternativi al classico studio e sono attrezzato per registrare ovunque (puoi trovare qui la lista della strumentazione che porto sempre con me). Negli anni ho sviluppato il mio personale modo di lavorare, e per garantire la riuscita del «mio suono» è fondamentale utilizzare preamplificatori, outboard e microfoni che conosco bene.

• Mixing: il mio studio 8brr.rec è pensato per la produzione ed è studiato particolarmente per il mix. L’acustica della control room è stata calibrata accuratamente per avere la massima lienarità possibile. Uso un sistema ibrido, basato su Protools HDX, un sommatore Thermionic Fat Bustard, convertitori dedicati in uscita e per la scrittura del mix finale (Apogee Symphony e Lavree Engineering), e outboard esterno. Qui puoi trovare una lista della strumentazione che uso per mixare e qui alcune immagini della control room.

• Online Mixing / Unattended Mixing: il mix avviene in assenza dei componenti della band/dell’artista e del produttore. Le tracce posso essere inviate attraverso un sistema di file sharing (wetransfer, ftp server, dropbox). Per definire con precisione la direzione e le intenzioni della produzione e i riferimenti per il mix, sarete contattati preventivamente. È mia consuetudine inviare i mix per avere feedback intermedi, e per stabilire tempi e modalità di chiusura del lavoro.

• Production: per quanto mi riguarda, produrre un disco significa seguire un progetto con la massima dedizione fin dall’inizio, a partire dagli arrangiamenti e dalla scelta dello studio, passando per la registrazione e il rapporto diretto con i musicisti, fino ad arrivare al missaggio e alla valutazione del mastering finale. A mio parere è di fondamentale importanza stabilire insieme una direzione precisa e definire una cornice ideale, all’interno della quale sviluppare il progetto condiviso del disco. Le variabli non possono essere infinite e i limiti non sono mai un limite: stabilire dei confini all’interno dei quali muoversi, permette al disco di avere un’identità. E produrre, per me, significa definire quei confini.

Per avere informazioni o per un preventivo scrivimi una mail:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio